L´Europa dei valori

Come risolvere la crisi dei valori dell´Unione?

Disponibile anche in Deutsch

Foto 1 di 4
On. Prof. Buttiglione

On. Prof. Rocco Buttiglione

Il 15 marzo 2018 si è tenuto all´università LUMSA il primo workshop dell´anno accademico organizzato dall´Osservatorio Germania-Italia-Europa (OGIE) e dalla Fondazione Konrad Adenauer. Al centro del dibattito i valori dell´Unione Europea: cosa accomuna i diversi Stati Membri dell´Unione? Come risolvere la crisi dei valori dell´Unione?

Si è tenuto il 15 marzo 2018 presso l´Università LUMSA il seminario “Europa dei valori” a cura dell'Osservatorio Germania-Italia-Europa (OGIE) e della Fondazione Konrad Adenauer. Al workshop sono intervenuti l´On. Prof. Rocco Buttiglione (Pontificia Università Lateranense) e il Prof. Markus Krienke (Facoltà di Teologia di Lugano; Pontificia Università Lateranense) , che hanno illustrato ai giovani studenti della LUMSA e membri dell´Osservatorio i valori che i padri fondatori avevano individuato come base per la costruzione dell´attuale Unione Europea.

I valori – ha sottolineato Buttiglione – non sono astratti, bensì qualcosa di concreto perché si rifanno in primo luogo alla persona. Ora sembra si sia smarrito il filo conduttore e i Paesi membri non hanno saputo cogliere alcune opportunità che avrebbero potuto rafforzare il senso di appartenenza all´UE. Secondo Buttiglione, dobbiamo interrogarci sulla nostra identità, un´identità in crisi che ha portato alla diffusione e all´avanzata di movimenti populisti in Europa: essi non sono altro che “una reazione a uno spazio senza identità in cui le identità nazionali scompaiono”, così Buttiglione. A questo proposito, Krienke sottolinea anche il ruolo dei partiti come volani di una cultura europea. Il superamento dei nazionalismi estremi, la presenza di partiti che sappiano dialogare fra loro e i principi di sussidiarietà e solidarietà sono – secondo Krienke – gli obiettivi che accomunavano Adenauer, De Gasperi e Schuman un tempo e che vanno ora potenziati per permettere la diffusione di una vera e propria cultura europea.

Gli studenti hanno poi presentato il position paper frutto del loro lavoro sul tema dei valori dell´UE e incentrato sullo sviluppo degli estremismi di Destra in alcuni Stati membri come Ungheria, Polonia, così come sulla ri-nascita dei localismi nell´UE (Catalogna, Alto Adige/Südtirol).