Fondazione Konrad Adenauer a Cadenabbia

Disponibile anche in Deutsch

La Fondazione Konrad Adenauer (KAS) acquistò Villa la Collina nel 1977 e la ampliò facendola diventare un centro d’ incontri internazionali per politica, commercio ed arte. Grazie alla meravigliosa vista e all’invidiabile posizione nonché alla ricca offerta di attività per il tempo libero, non c’è da stupirsi che sia diventata un prestigioso centro congressi.

La Fondazione Konrad Adenauer come proprietaria

Nel 1977 la Fondazione acquistò l’ edificio ed il parco. Era previsto che funzionasse come centro di formazione politica. Tuttavia ci si rese conto che la Villa era troppo piccola e, per questo motivo, all’ inizio degli anni 90, fu costruito un secondo edificio sottostante la Villa, chiamato “Accademia Konrad Adenauer” che ben si integrò nell’ ambiente. Grazie a questo ampliamento possono oggi essere ospitate fino a 60 persone. Questa maggiore capacità ha permesso di ampliare il concetto di utilizzazione dell’intera struttura. All’inizio ci si occupava prevalentemente di relazioni italo-tedesche che si estesero ben presto a relazioni internazionali con il resto dell’ Europa. Gli incontri a porte chiuse di personalità di spicco del mondo politico contemporaneo lasciarono da questo momento in poi anche spazio a seminari e congressi di vario genere, nonché a soggiorni individuali di turisti che volevano semplicemente trascorrere un periodo di vacanza nel luogo di villeggiatura del primo Cancelliere. La combinazione tra ampliamento strutturale e concettuale trasformò radicalmente la ricettività di Villa La Collina. Villa la Collina è oggi riconosciuta dalla Repubblica Federale Tedesca come monumento di importanza nazionale. La Fondazione è proprietaria dell’intera struttura mentre la gestione é affidata ad una s.r.l.

Politica, cultura e altro

La Villa è, anche oggi, un luogo di tranquillità e di lavoro come ai tempi del Cancelliere Adenauer. La Fondazione cura questa eredità e tiene viva la memoria di quei tempi. Annualmente ca. 2.000 Ospiti partecipano a convegni di formazione politica organizzati dalla Fondazione. Nel 2010 la Fondazione ha organizzato, a Cadenabbia, ca. 60 conferenze e corsi di istruzione.

Di seguito alcune delle manifestazioni più significative: dagli anni 80 hanno luogo, regolarmente, a Villa la Collina, incontri fra Parlamentari anglosassoni e tedeschi. Sono incontri tra esponenti del partito conservatore inglese e politici della CDU tedesca. Durante questi incontri non prevalgono dispute accademiche ma temi attuali e concreti. Con questi incontri, la CDU tedesca, che allora era guidata dall´ appena eletto Helmut Kohl, beneficiò e trasse insegnamento dalla lunga esperienza di governo del Partito Conservatore inglese.

Dalla metà degli anni 90 si incontrano, una volta all’anno, sotto l’ egida della Fondazione Konrad Adenauer, rappresentanti di organizzazioni internazionali così come personalità del settore economico e politico. In questa atmosfera familiare ci si scambiano esperienze, si creano contatti discutendo di tematiche attuali che favoriscono lo scambio di idee fra le parti.

Con il Think Tank “European Ideas Network” (EIN) si lavora, a Cadenabbia, a strategie comuni per tutti i partiti europei di ispirazione cristiano-democratica. Per quanto concerne tematiche riguardanti il cambiamento demografico, la sicurezza ed i confini dell’ Europa, si sviluppano delle linee guida che servono ai partiti come aiuto per la propria politica.

Inoltre, annualmente, la Fondazione Konrad Adenauer organizza il convegno “Medicina, Etica e Diritto” dal quale scaturiscono sempre importanti indicazioni sul tema della bioetica. Non vengono condotti dibattiti astratti ma vengono elaborati e pubblicati aiuti concreti per la politica sanitaria. Regolarmente hanno luogo, a Villa la Collina, anche conferenze internazionali. Centro dei colloqui, negli ultimi anni, sono stati il Baltico, i Balcani e l’ Europa Unita. Si trattano, inoltre, diversi temi quali la politica di sviluppo, “good Governance”, riforme e politica finanziaria.

Dal 1995 Cadenabbia è il luogo d’ incontro degli Autori. Annualmente, in autunno, si incontrano a Villa la Collina 12 – 15 scrittori. Vengono letti e discussi testi inediti con critici, germanisti e persino politici. Ispirati dal pittoresco ambiente del Lago di Como sono nati una serie di poesie, prose e diari. Questi lavori sono stati pubblicati dall’ex Presidente della Fondazione, Prof. Dr. Bernhard Vogel, in un’ antologia intitolata “Cadenabbia come luogo letterario – Scrittori sul Lago di Como”. Fra gli Autori annoveriamo Elsabeth Borchers, Ulrike Draesner, Elke Erb, Thomas Hürlimann, Daniel Kehlmann, Hartmut Lange, Patrick Roth, Burkhard Spinnen, Arnold Stadler, Arno Geiger e molti altri.

Nel frattempo Cadenabbia è diventato anche punto d’incontro di artisti emergenti che sono stati appoggiati dal “Else-Heiliger-Fonds” (EHF) della Fondazione Konrad Adenauer. Essi discutono con autori, compositori, galleristi, direttori di musei, giornalisti e direttori di festival di questioni socialmente rilevanti. Sia che si tratti di autori o che si tratti di artisti, Cadenabbia è sinonimo di conversazione e scambio culturale. La Fondazione stessa utilizza la struttura di Villa La Collina una volta l’anno per la pianificazione della strategia politica dell’anno successivo. La Fondazione offre anche, ai cittadini, seminari di formazione politica. Il tema predominante è la politica tedesca del dopoguerra con un particolare occhio di riguardo all’ opera di Konrad Adenauer.